Partita altalenante quella tra la Conad e la Geosat Geovertical. Primo set per gli uomini di Falabella che deve fare a meno di Pedron al palleggio, preservato dal tecnico biancorosso in vista dei play off. Fermo di un turno anche Maiorana , per un risentimento alla schiena che non ha  permesso di allenarsi . Secondo e terzo set per i padroni di casa mentre nel quarto risalgono la china i lagonegresi che poi chiudono la gara e portano due importanti punti alla propria classifica che ora li vede quinti dopo la sconfitta di Potenza Picena.

 Mister Rigano sceglie la diagonale Negron-Bigarelli , schiacciatori  Bruno e Butera  , centrali Aprile e  Bizzotto ed infine Zito libero. Mister Falabella sceglie un insolito sestetto con la diagonale Maccabruni – Kadankov, Barreto e Del Vecchio schiacciatori, Calonico e Marra al centro , Fortunato libero.

 Inizio equilibrato fino a quando Lagonegro prova a staccare i padroni di casa e sul 12-9 mister Rigano chiama il tempo. Continuano a condurre gli uomini di Falabella che lasciano sempre a tre distanze la Conad Lamezia. Mister Rigano sceglie di far entrare al palleggio Alfieri ma la fine del set il primo sigillo è dei lagonegresi.  

Torna in campo per la Conad il sestetto visto ad inizio gara. Il parziale iniziale (5-2) è in favore dei padroni di casa e i lagonegresi provano ad accorciare con il solito Kadankov al servizio che mettere in difficoltà la difesa locale (13-11). Quando provano a scappare i padroni di casa (17-13)  Falabella chiama il tempo ma al rientro la situazione è invariata con la Conad ancor che conduce con l’opposto Bigarelli, miglior realizzatore fin a questo momento. La diagonale Geosat con Maccabruni e il solito opposto salgono in cattedra e  accorciano le distanze con un-2 (22-20) che riavvicina i lagoenegresi alla Conad. Il muro poi della Geovertical ferma ancora il Lamezia ma alla fine sono sempre i padroni di casa a riportarsi in vantaggio e a chiudere il set, ripristinando la parità.

Inizia ancora con i padroni di casa in vantaggio il terzo set e sul 9-4 Falabella chiama il tempo ma al rientro è ancora un break del Lamezia a dettare gioco. Lagonegro irriconoscibile , lascia ai padroni ci casa un margine pesante 14-5 che prosegue e permette alla Conad di chiudere anche il terzo e portarsi in vantaggio nei set.

Quarto set più equilibrato si rivedono i martelli biancorossi e al centro Falabella sceglie di far restare Turano , già visto nel finale del set precedente. Barreto sigla il 13-16 e poi Turano al mura ferma Bigarelli (16-19). Si rifanno sotto gli uomini di mister Rigano e accorciano le distanze (21-23) poi ci pensa Del Vecchio a chiudere il set con un ace .

Si va al tie brek con la Conad che prova a spingere sul e sul 7-5 Falabella chiama il tempo e dopo il cambio campo i lagonegresi trovano il pareggio sul settimo punto. Poi sono i martelli biancorossi a farsi sentire e un ace di Negron annulla la palla match  ma il secondo tentativo finisce in rete be decreta la vittoria dei lagonegresi .

Conad Lamezia : Zito (L), Aprile 7, Alfieri, Bizzotto 6, Fantini, Bigarelli 20, Bruno 14, Butera 1, Anselmi, Negron8, Ingrosso 9. All. Rigano.

Geosat-Geovertical Lagonegro: Maccabruni 2, Fortunato(L), Calonico 11, Kadankov 19, Del Vecchio 13 , Turano 2,  Sardanelli, Marra 2, Barreto 14, Galabinov. All. Falabella

Lamezia 14 muri,  5 ace, 24 errori in battuta, 43% in attacco,  54% (41) in ricezione

Lagonegro 7 muri, 5 ace,  24 errori  in battuta, 44% in attacco, 47 (27%) in ricezione

19-25, 25-21, 25-14, 22-25,

24’ , 26’, 23’, 22’, 15’

tot  1h 53‘

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *