Geosat Geovertical cede alla nuova capolista del girone

 

Cede al cospetto della nuova capolista la formazione lucana che tiene testa in due set ma poi i padroni di casa hanno la meglio e si appropriano della vetta della classifica. Partita condotta quasi sempre dalla Geosat Geovertical che però non riesce ad essere concreta nei momenti decisivi, come visto nella gara di domenica scorsa al Pala Alberti. Primo set tiratissimo che finisce solo ai vantaggi. Molto rammarico per i lagonegresi che sul 14-19 sciupano molte occasioni e  permettono ai padroni di casa di rientrare in gioco e vincere il set. Secondo set da dimenticare per gli uomini di Falabella che nel terzo si portano ancora in vantaggio sul 10-13 ma poi sono più cinici i padroni di casa che con Morelli trovano il vantaggio e poi lasciano al regista monregalese chiudere il set.

 CRONACA

Mister Falabella sceglie il solito sestetto dovendo ancora fare a meno di Galabinov quindi sceglie Pedron-Boswinkel, Barreto e Del Vecchio schiacciatori, Fortunato libero.

Mister Fenoglio sceglie la diagonale Pistolesi-Morelli, in banda Terpin e Borgogno, Biglino e Treial centrali e infine Fusco libero.

 Inizio estrema parità fino al primo break che trovano i lagonegresi (2-4) . Recuperano ben presto con un ace di Borgogno ed è nuovamente pari. Barreto e Del vecchio trovano nuovamente il vantaggio (5-7) ma è sempre la Geosat a condurre con Calonico e Boswinkel miglior realizzatori del set. Proprio l’olandese si fa carico di chiudere il 10-13 dopo una lunghissima azione che ha visto lunghi scambi tra le due formazioni, segno che la classifica fino a questo punto non sia veritiera. Sul pareggio al 13 punto Falabella chiama il tempo ed al rientro i Lagonegresi arrivano a condurre il gioco per 5 lunghezze 14-19. Nella fase centrale del set però Terpin e Morelli si fanno sentire e servono i vantaggi per chiudere il set. Ancora una volta punto a punto e a viso aperto tra le due squadre, nel finale un ace di Borgogno chiude il set per i padroni di casa dopo lunghissimi scambi.

 

Secondo set inizia solo inizialmente in equilibrio ma poi procede in favore dei padroni di casa che conducono il gioco e costringono i biancorossi a rincorrere . Sul 12-8 Falabella corre ai ripari e dopo aver chiamato il tempo il vantaggio è così di una sola lunghezza. Troppi errori nella metà campo lagonegresi permettono alla Symergy di arrivare sul 17-12 e le lunghezze diventano difficili da recuperare. Tra le fila del Mondovì si fa vedere a sia Terpin che al centro Treial , ma alla fine è sempre capitan Morelli a chiudere il set . Poco a nulla per i martelli lagonegresi che non superano il 30% in attacco.

 

Terzo set si ripropongono i biancorossi con il loro gioco e dopo una fase iniziale di parità si portano sul 6-8 con Barreto che ritorna a far muro e a farsi sentire anche in pipe. (10-13). Due servizi mettono in difficoltà la ricezione lagonegrese e Treial con un ace trova la parità 15-15. Al primo vantaggio dei padroni di casa , Falabella chiama il tempo ma al rientro ancora una volta il mattatore è Morelli che conduce i suoi versa la vittoria finale. Molto rammarico per il primo set per il tecnico lagonegrese ma al cospetto di una corazzata come quella del Mondovì, che ora si prede il primo posto,  ancora una volta LAgonegro mettere in campo una buona pallavolo. Giocare al cospetto della prima del girone, vuol dire non dare nulla per scontato.

 

SYNERGY ARAPI F.LLI MONDOVI’: Morelli 16, Kollo , Spagnuolo , Fusco, Treial 11, Pistolesi 3, Terpin 12, Biglino 5, Borgogno 19. Garelli, Buzzi, Bosio. Allenatore: Fenoglio

Geosat-Geovertical Lagonegro: Maccabruni, Fortunato, Calonico 10, Del Vecchio 10 , Pedron, Boswinkel 20, Turano, Di Coste , Maiorana, Sardanelli, Marra 5, Barreto 11, Galabinov. All. Falabella

 

 

Mondovì 8 muri,  6 ace, 7 errori in battuta, 59% in attacco,  62% (31%) in ricezione

Lagonegro 7 muri, 2 ace,  11 err in battuta, 50% in attacco, 58% (18%)in ricezione

33-31, 25-17, 25-19

3-1

 

35’, 23’, 26’

tot 1 h 24‘