Da La Spezia con un solo punto

Acqua Fonteviva Massa Geosat Geovertical Lagonegro 3-2
Ritorna con un solo punto da La Spezia la formazione lagonegrese che ha tanto da recriminare a fine di una gara che l’ha vista partire bene e poi spegnersi soprattutto nel tie break.
Primo set inizia con il piede giusto la Goesat-Geovertical che si imporne con 4 lunghezze di distacco. Un vantaggio che incrementa nella parte centrale del set, grazie agli attacchi dei soliti Holt, Boscaini e l’opposto Milushev. Dall’altra parte gli unici a farsi notare sono Cuk e Bolla ma nel finale a segnare il passo sono i lagonegresi che solo sul 13-19, dopo aver subito un break, vengono richiamati in panchina da Falabella. Mister Mosca sceglie di scambiare il posto in regia, dando fiato al veterano Masini, che si scambia con Leoni. Al rientro pochi punti e un altro mini break dei toscani 17-22 costringe il tecnico lagonegrese a spendere il secondo time. A chiudere il set ci pensa una zampata di Holt che deve arginare il recupero dei toscani che nel finale si erano fatti sentire accorciando le distanze.
Inizio più equilibrato nel secondo ma questa volta sono i padroni di casa a portarsi sul +4 e Falabella richiama i suoi. La regia di Leoni e l’ingresso dell’altro schiacciatore Calarco, continuano a dare i suoi frutti nella metà campo toscana che continua a distaccare i lagonegresi che nonostante i cambi di Falabella, restano troppo distanti e lasciano il set al Massa.
Terzo set inizio nuovamente in equilibro ma poi ci pensa Bolla a imporsi con tre aces consecutivi che portano i toscani a +4 (10-6). Cambio in regia anche tra le fila del Lagonegro con Leone che subentra al posto di Kindgard e Maiorana al posto di Holt. Dal 17-12 per i padroni di casa, il palleggiatore lagonegrese riesce ad accorciare le distanze e si arriva al 19-18. Minima distanza che però viene nuovamente ripresa da Bolla, Cuk e Bernieri che chiudono anche il terzo
Inizia il quarto set con un piglio diverso la Geosat-Geovertical 0-4. Massa macina gioco e riduce subito lo svantaggio 5-6. Holt mette a segno la pipe è + 2. Boscaini passa tra le mani di Bolla e mantiene il vantaggio di + 2. Vantaggio che si mantiene anche nella fase centrale del set 10-12. Con l’invasione del muro a tre della Geosat-Geovertical, e successivamente il muro alzato a Milushev si ripristina parità 15-15. Leoni smarca Cuk consentendo al Massa di prendersi il vantaggio 17-16, i biancorossi reagiscono alzando il muro e coach Mosca ferma il tempo. Al rientro è un botta e risposta tra le due formazioni si gioca punto a punto fino al 22 pari. Milushev mette giù una potente diagonale per il vantaggio ospite, Mosca richiama nuovamente i suoi uomini, al rientro Bolla tocca le mani del muro, è nuovamente parità. E’sempre Milushev a segnare il vantaggio e poi è Massa a sprecare la palla in out. Serve un tie break decisivo.
Marcia ingranata all’inizio del tie break per i biancorossi 1-3. Calarco dagli 8 metri timbra due ace consecutivi è parità 5-5. Falabella richiama i suoi in panchina. Si riprende sempre con Calarco in battuta. Milushev viene murato 7-5. Sempre il bulgaro, su battuta di Calarco la manda in out 9-5. Calarco sbaglia la serie delle battute positive 10-7. Sul finale, Cuk viene murato da Capitan Giosa, Holt attacca su Biglino 10-8. Milushev viene murato due volte di seguito è 14-9. Nelle battute finali, Holt con diagonale va a segno e Maiorana dagli 8 metri realizza un ace, ma il margine di vantaggio è alto per i padroni di casa che chiudono la partita agevolmente.

Acqua Fonteviva Massa: Bortolini 1, Cuk 25, Masini, Leoni, Briglia, Bolla 26, Bernieri di Lucca, Nannini, Calarco 11, Briata, Silva 1 , Quarta 16, Biglino 12. All. Mosca

Geosat Geovertical Lagonegro: Fabi, Maiorana 2, Mulushev 19, Amouah, Sardanelli, Leone 1, Kindgard 1, Holt 23, Boscaini 8 , Giosa 9, Copelli 9, Roberti 1. All. Falabella

22-25; 25-16; 25-20; 23 -25; 15-11
Durata set 26’-21’-29’-30’-17’ 2h 05’

Arbitri: Spinnicchia Giorgia Zingaro Marco Riccardo