La gara inizia con il minuto di silenzio per la giovane Giovanna  vittima dei tragici eventi che hanno colpito il Pala Alberti di Lauria lo scorso 13 dicembre. Quattro set giocati al Pala Brillia di Corigliano che ospiterà per il momentole gare interne della Geovertical Geosat: solo un set condotto dai lagonegresi che poi cedono alla superiorità dei senesi che approfittano anche di molte distrazioni dei biancorossi.

Inizio punto a punto fino al primo tentativo della Geovertical con il solito opposto (8-6). Il capitano biancorosso poi incrementa il vantaggio 12-9 e mister Graziosi chiede il tempo e al rientro è sempre la compagine lagonegrese a condurre. Zoppellari varia il gioco e sceglie sia al centro che i laterali cosi Mazzone e Fantauzzo portano i lagonegresi a +9 (20-11) grazie ad una pipe di Mazzone. Dall’altra parte Graziosi chiama ancora il tempo e scambia Milan con Scopellitti ma Geosat ancora è in vantaggio . Mazzone è il protagonista del finale con una pipe 23-14 , un muro su Romanò e un mani out che decreta il sigillo del primo set biancorosso.

Siena rientra in campo con maggior decisione e  si riporta sul 3-6 , ma poi Tiurin con un ace e il muro di Zoppellari riporta la parità (6-6). Milan e Mariano tra le fila ospiti si fanno sentire ed il vantaggio senese incrementa 13-17 ma dall’altra parte la Goevertical non si arrende e il muro biancorosso sale in cattedra e capitan Robbiati sigla due muri che riportano i lagonegresi a -1 (18-19) e Graziosi richiama i suoi. Al rientro, sprecano tanto i Lagonegresi e prova ancora l’Emma Villas a portarsi in vantaggio con un ace di Romanò . Un attacco dell’opposto senese allunga il vantaggio finale  (18-22) che insieme a  Gitto chiudono il set e riportano i senesi in parità.

Terzo set inizia ancora con il vantaggio senese 0-4 con Romanò sugli scudi . Falabella richiama i suoi ma al rientro gli attaccanti senesi mettono giù ancora palloni importanti che permettono al Siena di condurre facilmente, approfittando di un black out tra le fila biancorosse. Capitan Robbiati scuote i suoi è 6-13 Falabella sceglie di cambiare Spadavecchia con Maccarone e Fantauzzo per Corrado, ma dopo il secondo time out richiamato da Falabella sul 7-16 la Geovertical accorcia di tre lunghezze (10-16) ma Graziosi corre ai ripari e al rientro è sempre Siena a condurre 11-20. Falabella rileva Tiurin e Zoppellari ed entrano Vecellio e Ramberti ma il margine è troppo largo, troppi errori da parte dei lagonegresi e il Siena si porta in vantaggio nel computo dei set.

Quarta frazione riprende con un inizio in equilibrio ma poi Romanò e compagni si vanno sentire e i senesi si portano su 3 lunghezze in vantaggio (7-10). La pipe di Mazzone non va in campo ed è 8-13 per Emma Villas con Falabella costretto a chiamare il tempo.  Al rientro il vantaggio incrementa: nulla da fare per la Geovertical che non riesce a mettere in campo il gioco visto ad avvio di match e la gara scivola nella mani del Siena che porta a casa tre punti importanti.

Geovertical Geosat Lagonegro: Mazzone 16, Condorelli (L), Spadavecchia 6, Ramberti, Corrado 4, Santucci (L), Maccarone , Fantauzzo 5, Vecellio, Tiurin 11 , Zoppellari 1, Robbiati 10. All. Falabella

Emma Villas Siena : Zamagni 8, Marra, Cappelletti, Falaschi, Lucconi, Gitto 9, Zanni, Smiriglia, Mariano 14, Milan 12, Romanò 23. All. Graziosi.

25-15, 19-25, 15-25, 14-25

1-3

22’, 27’, 27’, 23’

tot 1h 39’

Lagonegro: 12 muri, 1 Ace, 1 Errori in battuta, 38  %Attacco, 38% (30%)Ricezione

Siena : 11 muri, 2 Ace, 15 Errori in battuta, 48 %Attacco, 40% (29%)Ricezione

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *