Chiude l’anno al Pala Alberti la Geosat Goevertical con una vittoria che non lascia scampo agli ospiti. Nulla da fare per la Conad che cede ai terribili Barreto, miglior ralizzatore  Boswinkel , Calonico e Galabinov che con ha siglato i 900 punti in carriera. Una vittoria e tre punti che rilanciano i lagonegresi nella zona centrale della classifica e si avvicinano al quinto posto.

Mister Falabella sceglie sestetto già visto a Civitanova con Pedron-Boswinkel, Barreto e Galabinov schiacciatori, Fortunato libero.

Mister Rigano sceglie la diagonale Alfieri-Bigarelli , schiacciatori  Bruno e Fantini , centrali Aprile e Negron ed infine Zito libero.

Inizio in equilibrio tra le due squadre, ben presto però la formazione di casa ingrana la mancia e va in vantaggio di + 3 (11-8). Bigarelli viene murato il vantaggio cresce a dismisura 14-8. La Conad non si perde d’animo e recupera lo svantaggio e ripristina la parità sul 15mo punto. La Geosat- Geovertical, ritrova il suo gioco e sul 20-17 Rigano ferma il tempo, al rientro però i suoi uomini non concretizzano, i biancorossi sono ben posizionati in campo, Boswinkel e Barreto mettono a segno palloni pesanti, così ai calabresi non resta altro  che arrendersi e consegnare il primo parziale ai padroni di casa.

Inizio del secondo set viene giocato punto a punto 6-6. Si prosegue fino all’8 pari, poi con un lungo scambio la Geosat-Geovertical mura il Lamezia, un miracolo di Galabinov che recupera una palla ormai a terra trascina i suoi sull’11 a 8.Funziona alla perfezione il muro Boswinkel-Marra che chiudono ripetutamente gli ospiti,  è + 5. L’egemonia della Geosat- Geovertical si nota sul taraflex davanti agli occhi del suo pubblico. Galabinov segna l’ace, i biancorossi camminano veloci 19-12. Nelle fasi finali del set Calonico dagli 8 metri fa ace, è quasi semplice per Barreto chiudere i conti anche per il secondo parziale.

 Stesso copione nell’inizio del terzo set, si va avanti punto a punto nei primi scambi. La battuta di Bigarelli spiazza la ricezione biancorossa, la Conad Lamezia si porta avanti di 2 lunghezze 4-6. Ritrova il suo gioco e il suo muro la Geosat-Geovertical e il rusultato si inverte, Rigano è costretto a richiamare i suoi. Al rientro sul terreno di gioco, gli uomini di Falabella non concedono nulla agli avversari 12-8.  Boswinkel-Barreto picchiano il terreno avversario con diagonali che lasciano il segno 17-11, il tecnico calabrese richiama di nuovo i suoi uomini per cercare di raddrizzare il punteggio, Galabinov e compagni sono incontenibili sul finale 20-15. L’entusiasmo del pubblico si sente al Palalberti e un boata finale chiude la gara con un implacabile tre a zero.

“Finiamo con 4 vittorie nelle ultime 5 giornate- dichiara mister Falabella- unica sconfitta contro la capolista Mondovì, quindi è un buon finale di marcia. Adesso c’è da lavorare perche ci aspetta una settimana dura : andiamo in trasferta tra tre giorni non c’è tempo di pensare dobbiamo subito metterci a lavorare subito per la prossima gara”.

Geosat-Geovertical Lagonegro: Maccabruni, Fortunato, Calonico 8, Del Vecchio, Pedron 1, Boswinkel 9, Turano, Di Coste , Maiorana, Sardanelli, Marra 6, Barreto 18, Galabinov7 . All. Falabella

 Conad Lamezia: Zito , Aprile 5, Alfieri 5, Bizzotto, Fantini3 , Di Fino, Bigarelli 14, Bruno 6, Butera 1, De Santis, Anselmi, Negron5, Ingrosso . All. Rigano

 Lagonegro 12 muri, 5 ace,  8 errori in battuta, 50% in attacco, 38% (15%)in ricezione

Lamezia 2 muri,  7 ace, 15 errori in battuta, 36% in attacco,  52% (21%) in ricezione

25-19, 25-15, 25-20

  24’, 23’, 27’

 tot 1 h 14 ‘

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *