Quello dello scorso turno contro il Catania, è stato il terzo tie break consecutivo per i lagonegresi che al netto delle gare della Pool C sono riusciti ad ottenere 6 punti. Domenica prossima ci sarà il turno di riposo , dopodicchè domenica 25 marzo si giocherà l’ultima della Pool C e con la classifica finale verranno decretati gli accoppiamenti dei play out. Mercoledì 28 marzo e domenica 1 aprile sarà la volta dei preliminari tra la 1 della Poll C e l’8 della Pool B e tra le 2 della Poll C e la 7 della Pool B. Le perdenti inizieranno da domenica 8 aprile la fase dei play off vera e propria, con gli accoppiamenti tra la 6 della Pool C e la migliore dei preliminari, la 5 della Pool C e la peggiore dei preliminari, la 3 e 4 della Pool C. L’ultima della Pool C non accede ai play out ed è direttamente retrocessa. Nella fase successiva sono in calendario 5 partite, quindi bisognerà vincerne 3 su 5 per rimanere in A2. 3 salve e tre retrocesse.

Sul fronte della Geosat Geovertical, attualmente 5,  il turno di riposo arriva proprio per riprendere fiato: le tre ore di gioco contro Catania potranno essere smaltite ma soprattutto questo stop servirà ai giocatori alle prese con dolori muscolari, Mulushev e Maiorana, di ritrovare la migliore condizione per il rush finale. “Perdere ad un altro tie break non è mai semplice da digerire- spiega Falabella- abbiamo giocato i set centrali benissimo, riuscendo anche a essere decisivi nei momenti cruciali della gara. Nel 5 siamo andati subito sotto ed è stato difficile recuperare il distacco. Ora cerchiamo di recuperare le forze e dare il tutto per tutto nel finale di stagione-conclude il tecnico lagonegrese che in settimana lavorerà per la partita contro Massa di domenica 25 in programma nuovamente al Pala Alberti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *