Sieco Service Ortona Geosat Geovertical Lagonegro 2-3

Sieco Service Ortona: Peda, Simoni12, Pesare, Zanettin17, Tartaglione, Ottaviani 12, Sitti, Provisero, Ogurcak 21, Lanci 2, Zanini, Menicali 5, All. Lanci

Geosat Geovertical Lagonegro: Kindgard 3, Milushev 16, Holt 28, Boscaini 7, Roberti1, Fabi 12, Giosa , Fortunato, Amouah , Maiorana , Copelli 9, Leone 1, Sardanelli. All. Falabella

NOTE: Lagonegro Muri 7 , Ace 4 , errori in battuta 15 , 47 % in attacco , in ricezione (32%)55%;
Ortona Muri 8 , Ace 6 , errori in battuta 13 , 46% in attacco, in ricezione (42%) 25 %.
23-25, 25-27, 25-14, 25-19
Durata set 29’, 32’, 21’, 24’, 18’ 2h 04’
300 spettatori circa
Ritorna a vincere dopo 5 sconfitte consecutive , una vittoria che mancava dal 12 di novembre. E i ragazzi di Falabella lo hanno fatto sul campo di Ortona e proprio l’ex di turno è stato il grande protagonista della gara. Holt e compagni sono partiti alla grande con percentuali in ricezione che hanno fatto la differenza soprattutto in quella perfetta con Fortunato ancora super presente e la diagonale Opposto-pallegiatore che gira ad altissimi livelli. Dopo due set meritatissimi e a dir poco perfetti i lagonergesi subiscono il recupero dei padroni di casa che mettono in difficoltà la corazzata biancorossa, che pur subendo anche il quarto set, riesce a tirare fuori tutta la grinta necessaria e a vincere la gara che riporta finalmente una vittoria in casa Geosat-Geovertical.

Inizia in equilibrio la gara fino a quando i padroni di casa non trovano il primo allungo sul 11-9 che incrementa di tre lunghezze ma ci pensa KIndgard a riportare i suoi in carreggiata prima con un tocco di prima poi con un ace. La firma del pareggio è di Boscaini sul 15 punto . Il set rientra in parità, il Lagonegro trova il vantaggio sul 18-21 e il tecnico Lanci chiama il tempo: al rientro gli abruzzesi si rifanno e il vantaggio si assottiglia sul 21-22. A decretare poi il vantaggio biancorosso è un tocco al video check su una diagonale di Milushev 21-23 . Il finale è in chiava lagonegrese con l’ex di turno che sigla il 25 punto.

Secondo set inizia con le due formazioni si alternano nella conduzione prima i lagonegresi 3-4 e poi Ortona 7-6 . Poi si continua di punto in punto e Ortona prova il primo allungo 13-11 ma ben presto i padroni di casa subiscono il break di Boscaini e compagni che vanno sul 13-14. Fase centrale ancora in equilibro e nel finale il protagonista è ancora Holt che riporta la parità sul 24-24 annullando il primo setball. Il finale ad essere incisivi sono ancora i lagonegresi che vincono ai vantaggi
Il terzo set inizia con i padroni di casa che provano a fuggire sul 6-3 ma Falabella chiama il tempo e al rientro la situazione ancora non cambia di molto. Poi sul 11-5 Falabella sceglie di far entrare Roberti e Leone per la diagonale opposto-pallegiatore. Sono sempre i padroni di casa però a condurre il set e man mano il vantaggio incrementa dal 17-11 al 22-12 . Così con facilità gli uomini di Lanci chiudono il set e si va su un parziale di 1-2 nel computo dei set.

Il quarto set inizia con gli ospiti che provano nuovamente a spingere 3-1 e il vantaggio arriva sul 7-3. Le percentuali in ricezione dei biancorossì iniziano a scendere e il fondamentale che si era rivelato il migliore nei primi due set condiziona in parte il set . Si arriva così ad un vantaggio importante per i padroni di casa 15-8 e Falabella è costretto a sprecare anche il secondo tempo e fa entrare Giosa al posto di Copelli. Sul 21-11 i lagonrgesi accorciano le distanze e si va sul 23-17. Nel finale seppur le percentuali iniziano a risalire e il fondamentale del muro dà i suoi frutti, la Sieco gestisce bene il vantaggio e si portà in parità nel computo dei set.

Serve il tie brek per decretare la vittoria del set che inizia bene per i lagonegresi con Holt che mette a segno tre punto di fila e i biancorossi si portano sul 3-4. Milushev poi sigla il 4-7 e i padroni di casa si riavvicinano sul 6-8 che con l’ace di Leone si va sul 6-9. Ancora una volta è l’americano a mettere a segno ma questa volta con il muro e si val sul 8-12 . Provano a fermare i biancorossi Ogurkat e compagni ma sono sempre ad essere in vataggio e a siglare la fine della gara che da finalemte una gioia ai lagonegresi che mancava da più di un mese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *