Tre punti lasciati a Brescia

Lascia tre punti al San Filippo di Brescia la Geovertical Geosat Lagonegro che prova a tenere testa a Cisolla e compagni che nonostante l’assenza di Bisi mettono in difficoltà i lagonegresi. Mister Zambonardi schiera infatti Tiberti in regia e Malvestiti come opposto , Galliani e Cisolla schiacciatori, i due centrali sono Festi e Mijatovic Zito libero. Per Falabella solito sestetto con Zoppellari-Tiurin, Corrado e Mazzone in banda, Robbiati e Spadavecchia al centro, Santucci libero. 

Primo parziale inizia in parità poi si mette  in evidenza Galliani che al servizio mette in difficoltà i lagonegresi e Cisolla mette a segna due diagonali che portano i bresciani sul 7-3 . Dall’altra parte il solito Tiurin che accorcia 8-5 poi Mazzone trova il primo ace e capitan Robbiati porta la Geovertical a -1  (9-8). Si procede punti a punto poi Brescia prova ad allungare nuovamente 15-13  e Galliani si fa ancora vedere 18-16. Falabella chiama il tempo ma al rientro i lagonegresi devono rincorrere (20-17): Mazzone , miglior realizzatore dei lagonegresi per questo set, è protagonista di un break  è -1 (21-20). Zambonardi così chiama il tempo nella parte finale Tiurin e Cisolla si danno battaglia e ad avere la meglio è il Bresciano che chiude il parziale. 

Secondo set in assoluto parità dopo i primi scambi in favore dei padroni di casa che con Galliani trovano un ace 5-3. Si procede poi punto a punto e quando Cisolla e compagni provano a scappare Falabella chiama il tempo (12-10). Al rientro i bresciani approfittano degli errori nella metà campo lagonegrese ed si arriva sul 14-10 . Malvestiti , il giovane opposto subentrato a Bisi, si fa sentire quando chiamato in causa ed è 16-12 Brescia. Galliani si fa sentire con i suoi 9 punti personali in questo set porta i suoi sul 18-14 . Falabella richiama ancora i suoi e sceglie di rilevare Corrado e Spadavecchia ed entrano Fantauzzo e Maccarone. Un ace di Mazzone accorcia 22-18 ma il margine è troppo ampio e il set è ancora a sigillo di Brescia. 

Terzo set inizia con i padroni di casa ancora alla ricerca del vantaggio 6-3 poi però piano piano il set ritorna in equilibrio con Mazzone e compagni che tentano a fermare Galliani sempre protagonista. Si arriva al pareggio sul decimo punto poi si procede ancora punto a punto ma scappano ancora i bresciani e sul 17-14 di Malvestiti Falabella chiama il tempo e al rientro Tiurin prima e Corrado dopo,  portano i lagonegresi sul 19-18. Si rivede anche il muro biancorosso che ripristina la parità . Nel finale Maccarone ancora subentra a Spadavecchia : ultimi scambi da una parte con Cisolla e Galliani e dall’altra con Mazzone e Tiurin, ma nel finale l’opposto russo viene murato dai bresciani e la gara e i tre punti scivolano nella mani degli uomini di Zambonardi.   

Atlantide Brescia : Zito, Ceccato, Festi 6, Tiberti 2 (C), Crosatti, Malvestiti 10, Franzoni (L), Galliani 24, Ostuzzi, Cisolla 13, Ghirardi,  Mijatovic 6 All. Zambonardi 

Geovertical Geosat Lagonegro: Mazzone 14, Condorelli (L), Spadavecchia 5, Ramberti, Santucci (L), Corrado 8,  Maccarone, Fantauzzo 1 , Vecellio, Tiurin 16, Zoppellari, Robbiati (C) 3 . All. Falabella

 

25-23, 25-19, 25-13

3-0 

28’, 25’, 27’ tot 1h 20’ 

Brescia: 4 muri, 2 Ace, 14 Errori in battuta, 65%Attacco, 59% (24%)Ricezione

Lagonegro: 4 muri, 4 Ace, 8 Errori in battuta, 52 %Attacco, 57% (28%)Ricezione

Arbitri Armandola- Giorgianni 

Foto di Beppe Zanardelli (ph Brescia)