Tre punti d’oro contro la corazzata Calci

GEOVERTICATICAL-GEOSAT Lagonegro – PEIMAR VOLLEY Calci 3-1  (25-23, 25-20, 26-28, 25-23)

Geovertical Geosat Lagonegro: Mazzone 15, Condorelli (L), Spadavecchia 13, Ramberti, Corrado 6, Santucci  (L), Maccarone , Ladaga,  Fantauzzo , Vecellio, Tiurin 32, Zoppellari , Robbiati 8. All. Falabella  2^ All. Iannarella Giuseppe
PEIMAR VOLLEY: Lecat , Coscione 4, Argenta 24, Zanettin, Ciulli, Nicotra, Razzetto, Sideri 12, Barone 7, Mosca 5, Fedrizzi 16, Tosi (L) n.e. De Muro (L), Zanettin.  All. Gulinelli, 2^ All. Grassini
NOTE:
Arbitri: Vecchione Rosario, Autuori Enrico
Durata set: 27′ 23′ 32′ 28′ Tot. 1h 50’
GEOVERTICATICAL-GEOSAT: Ace 5, Errori in battuta 17, muri 10;  Attacco 48%, Ricezione 54% (30%)
PEIMAR VOLLEY: Ace 2, Errori in battuta 14, muri 9;  Attacco 48%, Ricezione 54% (35%)
Nella terza giornata di ritorno per il campionato di Serie A2 Credem Banca i lucani annientano gli avversari smentendo i pronostici. Prestazione impeccabile degli uomini di Falabella che contendono qualcosa all’avversario soltanto sul finale del 3 set. Dall’altra parte prestazione sottotono per i  toscani di coach Gulinelli, che dopo tre sconfitte consecutive, ultima di mercoledì sera in Coppa Italia, sono arrivati al Pala Brillia di Corigliano con tanta voglia di riscatto e  con la voglia di  macinare punti importanti per non perdere di vista gli obiettivi prefissati a inizio stagione. La prima frazione di gioco è la Geosat-Geovertical a fare gioco e ad  amministrare il vantaggio. Un secondo set deludente per gli ospiti, che cercano di rifarsi nel terzo, ma nel quarto e decisivo set sono bravi i biancorossi, che non si fanno imbabolare dalla Peimar restando concentrati davanti il pubblico di casa e a dar loro spettacolo.
Geovertical Geosat scende in campo con il sestetto titolare Zoppellari in regia, Tiurin, Mazzone, Corrado, Robiati e Spadavecchia, libero Santucci dall’altra parte della rete Peimar Calci deve fare a meno di Lecat per problemi alla spalla, schiera Coscione, Argenta, Sideri, Fedrizzi, Mosca, e Tosi libero.
Inizio la Geosat con Zoppellari al servizio ma al secondo tentativo concede la palla ai suoi avversari e  Coscione con muro si impone. Anche Barone dagli 8 metri la manda in out è parità sul secondo punto. Si procede punto a punto, prima con Corrado che alza il muro e poi risponde Argenta con il suo 4-4. Le due formazioni si studiano nei primi punti ed è un gioco di cambio palla. Il primo break della partita è della Peimar 7-10. Strappo ricucito subito dai biancorossi sul 10 pari. Nessuno dei due prende il sopravvento. Difende e contrattacca la Geovertical- Geosat per l’undicesimo punto. Gulinelli è costretto al time out, sull’allungo di + 3 della Geovertical-Geosat (14-11). Al rientro sul tappeto di gioco, i toscani mettono a segno le linee guida del loro coach :accorciano e pareggiano 15-15. Si continua punto a punto, sul 18 pari Fedrizzi chiede l’invasione a muro dei Biancorossi ma il videocheck smentisce è 19-18 per Lagonegro. Entra Lecat per Sideri. Nelle fasi finali Ciulli al posto di Coscione Gulinelli alza il muro, è parità 20-20. Falabella ferma il tempo, al rientro sul tappeto di gioco, è la Peimar con Argenta  a portarsi in vantaggio, ci pensa Tiurin a ripristinare parità. E’ un gioco di nervi sul finale Coscione sbaglia in batutta è di nuovo parità 22-22. Tiurin trascina i suoi sul + 2 dimostrando chi comanda. E’ sempre il russo a mettere a terra il punto decisivo che mette fine al primo set.
La seconda frazione di gioco inizia con Argenta dagli 8 metri: out. Risponde Tiurin, Sideri pesta la riga : è il secondo punto per i biancorossi. Equilibrio tra le due formazioni, si gioca punto a punto (4-4) a suon di  cambio palla 11-11. Scambi fulminei,  non si sono viste grandi difese tra le compagini. Allunga la Geosat- Geortical approfittando di due errori dell Peimar 14- 12. Gulinelli chiama i suoi in panchina a rifiatare. Al rientro Mazzone mette a segno un Ace è + 3 per gli uomini di Falabella. Argenta in prima linea si contrappone a Spadavecchia, e un secondo dopo è il biancorosso a imporsi, arriva anche l’ace del russo 14-18.  Gulinelli richiama i suoi a sedersi, al rientro Corrado chiude la strada ad Argenta e mette il piede sull’acceleratore. Calci prova a reagire con Sideri al posto di Lecat. I biancorossi non si fanno intimorire dagli avversari e continuano a macinare gioco 20-17.Tiurin la manda in out e Falabella preferisce fermare il tempo sul + 2 (20-18). Al rientro ci pensa Mazzone ad imporsi con diagonale stretta. Coscione commette doppia vola sul + 3 la Geosat-Geovertial. Tiurin rintuzza sulle mani del muro dei toscani e Mazzone chiude i conti con un ace.
Inizio in vantaggio per gli ospiti che si portano ben presto sul 1-4 . Rientra in gioco la Geovertical ripristinando la parità. Si gioca punto a punto, fino all’8 pari, è Argenta a buttarla fuori. Tiurin alza saracinesca a Sideri, è + 3 Lagonegro. Gulinelli è costretto a fermare il gioco. Falabella fa colloquio con Robiati e Spadavecchia. Al rientro sono sempre i biancorossi in vantaggio. Il muro di Tiurin e Spadavecchia funziona bene 14-11. Mazzone con pallonetto costringe gli avversari all’errore, Tiurin non lo ferma più nessuno,  la sua palla bacia la zona 5 sguarnita(17-15). Calci si fa sotto e ripristina la parità, questa volta è coach Falabella a richiamare i suoi, al rientro dopo un’azione prolungata chiude Tiurin il punto, Argenta la smanaccia fuori : è di nuovo + 2 per i lagonegresi 19-17. Barone mostra i denti ed è parità. Pallonetto di Tiurin riporta in vantaggio i padroni di casa sul ventunesimo punto. Corrado tocca a muro sull’attacco di Argenta e per la prima volta Calci si porta in vantagio  21-22 ma Spadavecchia si ripristina la parità. Poi si va ai vantaggi. Mazzone mura gli avversari 25-24. Gulinelli congela il gioco con il time-out. E’ da Cardiopalma sul finale. Chiamato videochek per tocco di Ciulli, è suspense al Pala Brillia. Palla out punto per Calci 26-27. Barone a muro non sbaglia. Serve il 4 set.
La Peimar in avvio è in vantaggio di + 3. La pipe di Sideri consente a Calci di far registrare il + 4. I lagonegresi non ci stanno e rientrano in gioco 5-6. Argenta la manda fuori è partià. Ace di Tiurin, per la prima volta in vantaggio in questo set. Si va avanti punto a punto fino al 10 pari. Ace di Mazzone, Spadavecchia e Zoppellari colpiscono la difesa ospite 16-12. Coach Gulinelli chiama time out, al rientro la Geosat- Geovertical continua a macinar punti, Robbiati chiude la porta ad Argenta è + 4 nelle fasi centrali 19-15. Accorcia la Peimar con Tosi, e Falabella Decide di richiamare i suoi. Si procede con errori da entrambe le parti ma sono i padroni di casa ad essere in vantaggio + 2 (21-19). E’ un botta e risposta sul finale. Errori in battuta da entrambi i rettangoli di gioco. I padroni di casa restano concentrati e non perdono di vista l’obiettivo:far massimo bottino. Così è con il solito Tiurin che si contrappone agli avversari.
Paola Vaiano
UFFICIO STAMPA
RINASCITA LAGONEGRO