La nostra Storia

La società nasce nel 1978, quando la pallavolo inizia a farsi strada a Lagonegro. Tra gli anni 80-90, la squadra rappresenta un punto di riferimento nel panorama pallavolistico della Basilicata, affacciandosi al palcoscenico nazionale della serie C1.

A dare nuova linfa alla società nel 2002 arriva un gruppo di giovani amici e di cui molti ex giocatori. La squadra vince il campionato regionale nel 2007/2008 e disputa per 6 annate la serie B2 nazionale imponendosi come una delle realtà più rappresentative del meridione. Nelle ultime stagioni, con la guida del Presidente Carlomagno, la compagine societaria grazie al sostegno di numerose realtà economiche, consegue risultati importanti e costantemente ripagati dal calore del pubblico.

Nella stagione 2012/2013 si piazza al quarto posto della serie B2 e sfiora la FinalFour di Coppa Italia. La successiva stagione è segnata da due imprese storiche: la conquista della finalissima di coppa e l’ancora più importante conquista della promozione in B1, dove resta per due anni fino allo storico ingresso in A2 nel 2016.

La stagione 2019-2010 è la quarta consecutiva nella seconda serie nazionale per i biancorossi con una formazione completamente rinnovata per Mister Falabella. Si è partiti dalla cabina di regia, affidata al giovane nazionale Zoppellari, che quest’anno convocato da mister Graziosi  ha vinto l’oro alle Universiadi e poi convocato da Blengini per la Word Cup. A chiudere la diagonale il miglior opposto della A2 della passata stagione : il russo Igor Tiurin .  In banda fanno coppia Corrado, calabrese cresciuto nella fila della Colllipo con cui vince anche la coppa Italia di A2 e Mazzone , scuola Trento dove ha vinto uno scudetto Under-19 e una Junior League, a cui  si unisce la medaglia di bronzo con la nazionale U23 nel 2015.

Per il settore dei centrali il tris è composto dal mix di esperienza e grinta :  da una parte  Spadavecchia , ex Siena , Robbiati ex Cantu con la loro lunga carriera alle spalle a cui si affianca il giovane Maccarone, lo scorso anno a Livorno. Per i liberi anche qui il binomio esperienza- talento è ben mixato: c’è la roccia Santucci , ex Spoleto e Sora , a cui si unisce il talento del giovane Condorelli , che è Cresciuto nella fila della Materdomini dove ha conquistato la Junior League , lo scudetto under 15 e under 16, e il riconoscimento come miglior “libero”.

A fare l’esordio poi con la prima squadra ci saranno due giovani lagonegresi , Ribezzo e Ladaga , rispettivamente centrale e schiacciatore provenienti dal settore giovanile della società lucana. Seconde linee di assoluto rispetto sono il regista Ramberti , cresciuto in serie B a Forlì , lo schiacciatore Fantauzzo scuola Siena e l’opposto Vecellio con esperienza internazionale tra usa e Francia.