Materdomivolley.it VS Geosat Geovertical Lagonegro 3-2

Materdomivolley.it VS Geosat Geovertical Lagonegro 3-2

 
Materdominivolley.it Castellana: Fiore 26, Saibene, Marsili 3, Gargiulo 5, Manginelli, di Carlo 2, Garofalo, Patriarca 17, Pilotto 2, Gradi 19, Chadtchyn, Lavia 13 , Battista. All Castellano
Geosat Geovertical Lagonegro: Fabi 6, Maiorana 9, Mulushev, Amouah, Sardanelli, Leone 2, Kindgard , Holt 22, Boscaini 2 , Giosa 1, Copelli 10, Roberti 22. All. Falabella

Materdomini Muri 10, Ace 8, errori in battuta 18 in attacco 51% , in ricezione 57% (28%)
Lagonegro Muri 5, Ace 5, errori in battuta 11, in attacco 47%, in ricezione 54 %(28%) .

28’, 36’, 26’, 33’, 18’ tot 2h 21’
18-25, 30-32, 25-18, 25-23, 15-11

Ribalta una gara iniziata tutta in favore dei lagonegresi, che sul 2-0 si fanno recuperare e cedono al tie break ai pugliesi.
Per la prima partita di ritorno della Pool C del campionato di A2 di volley il mister Falabella sceglie una formazione diversa rispetto a quella vista nelle ultime gare : la diagonale regista-opposto è composta da Leone e Roberti che sta al posto di MIliushev , fermo per un risentimento alla spalla, gli schiacciatori Holt e Maiorana, a centro Giosa e Copelli e infine sceglie di utilizzare il doppio libero con Fortunato e Sardanelli.
Inizio primo set equilibrato tra le due formazioni, si gioca punto a punto fino al 6 pari. La Geosat allunga di due lunghezze con una diagonale di Holt che spacca il taraflex dei padroni di casa, pareggia la Materdomini con Gradi. Il vantaggio biancorosso continua: ora è a mano di Copelli a metà set 12-14. Nel finale con il capitano in battuta, la Geosat raddoppia il vantaggio di + 4 17-19. Copelli in stato di grazia, mette a segno un punto dietro l’altro sia al centro che a muro: è il + 6 17-24. La Mater spreca gettando la palla out, il primo parziale è per la formazione di Falabella.
Si riparte per il secondo, inizio fotocopia del primo, dunque equilibrato. Fiore con una pipe segna il vantaggio di + 2 per la sua formazione. Sempre lo schiacciatore della Materdomini mette difficoltà la difesa lucana da tutte e due gli angoli e si va al vantaggio locale (11-8). Risale la china la Geosat-Geovertical, con che Copelli invade il muro avversario ma poi la Mater spreca non mantenendo la palla ed è parità 13-13. Castellano sul 15-16 chiama i suoi a sedersi e rifiatare,al rientro si riprende a giocare punto a punto fino al 18 pari, Lavia mette giù il 19 punto, questa volta è Falabella a fermare il tempo, si rientra in campo e Holt da spettacolo con una pipe da manuale. Poi tocca a Fiore far punto ed è nuovamente parità (20-20). Si prosegue con Roberti che con una zampata segna il vantaggio biancorosso ma è sempre un’altalena nel far punti. Gradi così ripristina la parità sul 23 pari. Falabella chiama il tempo, con la Mater in vantaggio su diagonale di Fiore. Entra Amouah per Maiorana che non delude le aspettative del mister lucano: è parità 24-24. Si prosegue punto a punto , con l’aiuto del nastro la palla si insacca nel campo della Geosat su battuta di Manginelli 26-25, pareggia i conti Holt. E’ uno scambio di colpi Il set va avanti ad oltranza, Maiorana decide di salire in cattedra, e con diagonale punisce gli avversari, ci pensa poi Leone che con un ace a chiudere questa battaglia senza esclusione di colpi 30- 32.
Anche il terzo inizia punto a punto. Copelli manda fuori la free ball è 6-4. Lavia non perdona e attacca sempre con diagonale 10-5. Problemi in difesa per i lucani e la Mater ne approfitta con Fiore e Gradi che mettono a segno punti su punti 18-11. Nella fase centrale la Geosat-Geovertical recupera qualche punto 22-14. Castellano ferma il tempo. Marsili incrocia il muro avversario e Fiore chiude il set per la Materdoniminivolley.
Parte bene la Geosat nel quarto con Maiorana che tocca le mani del muro e va in vantaggio 3-5. Roberti in gran forma, con diagonale castiga i padroni di casa + 3 (5-8) e ventesimo punto in partita. Patriarca alza il muro si ripristina la parità 12-12. Copelli e Holt si riprendono il vantaggio14-16. Castellana recupera è 17 pari, Maiorana lascia il posto a Boscaini, Castellano richiama i suoi, Fiore trascina i suoi in vantaggio e Falabella ferma il tempo, al rientro sul taraflex il gioco prosegue punto a punto, ma sul finale, Lavia si impone sulla linea del campo biancorosso 23-21. Fortunato sull’ultimo punto non regge il colpo e la palla schizza via. A decidere le sorti della partita è il tie break.
Inizio equilibrato anche nel tie break 4-4. La Geosat alza il muro due volte di seguito 4-6. Roberti ancora una volta decisivo e top score del match, sull’8 pari si impone agli avversari, Fiore la manda in out 8-10. E’ di nuovo Fiore dagli 8 metri a pareggiare, sul finale un cartellino rosso per la panchina biancorossa assegna il 13 punto ai pugliesi, in seguito Boscaini e Copelli non ricevano, il match si chiude con il muro della Marterdomini che si aggiudica 2 dei tre punti messi in palio.