Kadankov sbanca e la vittoria è nostra

Vittoria importante per la formazione di Falabella che trova un opposto che si fa notare per una percentuale di attacco del 60% e 25 punti personali messi a segno. Una prestazione che afferma la superiorità dei lagonegresi rispetto ai pugliesi che solo nel terzo set hanno provato a accorciare le distanze .

Primo e quarto set mai in discussione, salvo un inizio un po’ contratto per Pedron e compagni,  con i martelli lagonegresi che hanno fatto da spalla alla valanga bulgara di Kadankov che è gia diventato il nuovo pupillo della città.

Falabella sceglie il nuovo sestetto con l’inserimento del nuovo opposto Kadankov  a completare la diagonale con Pedron, Marra e Calonico al centro, Barreto  e Galabinov schiacciatori, Fortunato libero.

Mister Zecca risponde con Tursh-Orefice, Ristic Galasso in banda, Scrimieri e Serra al centro, Catania libero.

Inizia con il vantaggio ospiti il primo set (4-7) che provano a condurre ma i lagonegresi accorciano prima le distanze e poi con un ace di Calonico trovano la parità sul 12mo punto. Ad entrare in cattedra poi ci pensa il nuovo arrivato che segna il 13-12 e mister Zecca chiama i suoi in panchina. Al rientro l’opposto bulgaro si fa ancora sentire e si arriva al (17-14) con un mani e fuori sul muro ospite. Sono sempre gli uomini di Falabella ora a condurre con Barreto che questa volta segna il massimo vantaggio (22-18) e costringe mister Zecca a chiedere nuovamente il tempo. Nella battute finali sul 24-21, con un doppio punto di Barreto, Falabella chiede il tempo ma al rientro l’errore al servizio di Ristic segna il primo set in favore dei padroni di casa.

Secondo set si inizia ben presto a vedere una Geosat diversa dal primo,  con Calonico che al centro si fa trovare presente e segna un filotto di ben 3 punti e i biancorossi volano sul 8-1 , costringendo mister Zecca a spendere entrambi i tempi tecnici. Al servizio l’opposto neo arrivato Kadankov sbaraglia completamente la difesa avversaria : gli seguono  a ruota i martelli biancorossi Galabinov e Barreto e il vantaggio ormai è di più di dieci lunghezze (16-5) . Saldamente nella mani della Geovertical il set si chiude lasciando gli ospiti a 15 con un parziale nel computo dei set di 2-0.

Nel Terzo la Bcc rientra in campo e si porta sul 4-10 lasciandosi alle spalle la prestazione del set precedente. Questa volta è Falabella a richiamare i suoi per ben due volte. La situazione è ora ribaltata rispetto il set precedente con i pugliesi ancora in vantaggio (10-20)e il tecnico lagonegrese sceglie di cambiare completamente le carte in tavola sostituendo Galabinov per Del Vecchio e Barreto con Maiorana. Nel finale entra anche Maccabruni al posto di Pedron e Sardanelli al posto di Fortunato. Ma il set scivola facilmente nelle mani della Bcc.

Rientra la formazione tipo per la Geovertical nel quarto set  ad eccezione del libero che resta Sardanelli. Dopo un primo pareggio i lagonegresi si portano a +5 (9-4) e tengono a distanza la Bcc con Kadankov che sul 17-10 registra i suoi primo 20 punti nel campionato di Lega pallavolo italiano. Battute finali ancora in favore dei lagonegresi che allontanano i fantasmi del terzo set e chiudono la gara conquistando tre punti importanti in chiave salvezza.

“Era una gara importante e dovevamo vincerla- ha commentato il nuovo opposto Kadanvok – spero che possiamo giocar meglio nelle prossime gare . E’ stato bello giocare davanti a tante persone , mi è piaciuto il calore” conclude l’opposto che viene sommerso dai tifosi biancorossi per le foto finali con l’Mvp della gara.

Geosat-Geovertical Lagonegro: Maccabruni , Fortunato, Calonico 9, Ribezzo, Del Vecchio1 , Pedron 4, Kadankov 25, Turano,  Maiorana , Sardanelli, Marra 5, Galabinov 8, Barreto9 , Ladaga, . All. Falabella

Bcc Leverano: Dimastrogiovanni , Ristani 11, Cagnazzo, Galasso 5, Balestra, Tusch 6, Catania, Sergio 1, Scrimieri 7, Orefice 4, Ristic 12, Serra 11, Miraglia, All. Zecca

Lagonegro 9 muri, 3ace,  12 err in battuta, 48% in attacco, 41% (18%)in ricezione

Leverano  10 muri,  5ace, 10 errori in battuta, 42% in attacco,  51% (32%) in ricezione

 

23’, 22’, 18’, 24 ‘ Tot 1h 27’

3-1