Domenica si gioca al Pala Alberti: arriva Macerata di mister Bosco

Si torna a giocare al Pala Alberti e al canonico orario delle 18 di domenica. Il prossimo avversario della Geosat Geovertical , prima della pausa della Final Four di Coppa Italia, è la Menghi Shoes Macerata dell’ex coach Pasquale Bosco. Così come Lagonegro, anche la squadra marchigiana ha sofferto di qualche sconfitta di troppo che l’ha allontanata dalle prime quattro posizioni, relegandola al ruolo di inseguitrice sempre in grado però di poter mettere in difficoltà chiunque:   lo dimostra la partita interna contro Brescia o la sconfitta maturata solo al tie-break a Spoleto dopo essere stata in vantaggio 2-0.

Coach Pasquale Bosco torna al PalAlberti di Lauria dopo più di due anni di distanza da quel Lagonegro-Aversa tutto esaurito che segnò, in un certo senso, l’esordio della Geosat in serie A. Macerata, dopo il 3-2 dell’andata, con tutta probabilità scenderà in campo affidandosi alla regia di Pierpaolo Partenio, palleggiatore ceduto dalla Lube alla Menghi Shoes durante il mese di ottobre per sostituire l’ex Rinascita Lorenzo Piazza. L’opposto è una delle rivelazioni del campionato: il gigante russo Igor Tiurin, tra i migliori realizzatori in attacco e al servizio, ha sempre giocato (e vinto). In posto 4 prenderanno posto Tartaglione, e l’highlander Cristian Casoli, neo quarantaquattrenne schiacciatore dalla carriera infinita la cui esperienza è una delle armi più affilate di Macerata. Comparto centrali formato da Franceschini e Bussolari, centrale umbro di neanche vent’anni confermato dopo la promozione dalla serie B. Guiderà il reparto difensivo il libero Simone Gabbanelli.

Per entrambe le formazioni, la partita di oggi è una delle ultime chiamate per non perdere contatto con il treno delle migliori, Lagonegro in casa si dimostra sempre più combattiva, anche se sarà priva di Boswinkel, fuori per infortunio alla spalla destra. L’olandese è ancora sottoposto ad accertamenti medici per definire la diagnosi e i tempi di rientro. Dunque decisione importante da prendere per mister Falabella, che sicuramente dovrà fare a meno di uno dei suoi uomini migliori.

“Ancora una volta abbiamo l’occasione per far punti e avvicinarci alla zona del quarto posto – spiega mister Falabella – saremo davanti il nostro pubblico e questa per noi sarà l’arma in più ma sappiamo come loro siano una squadra molto ostica”.