Arriva la capolista, tutti al Pala Alberti!

Il nuovo anno per la Geosat Geovertical inizia con una gara con il più alto coefficiente di difficoltà per i biancorossi. Attiveranno al Pala Alberti per l’Epifania, Cisolla e compagni che, seppur sconfitti nell’ultima gara del 2018 contro il Potenza Picena, mantengono ancora la prima posizione in classifica. Unica macchia nel ruolino di marcia di ben 12 vittorie, è stata la sconfitta al San Filippo di Brescia dello scorso 30 dicembre. Attualmente i bresciani hanno due punti in più sull’inseguitrice Mondovì.

Gli uomini di mister Zambonardi scendono in Basilicata con l’obiettivo di riprendere la corso e volare alto in vista della volata playoff del prossimo aprile. La cabina di regia è affidata alle mani pregiate di Simone Tiberti, L’opposto è il ‘cavallo di ritorno’ Fabio Bisi che rappresenta una delle scelte italiane più valide nel ruolo. Potente al servizio e dalla seconda linea, ha nel suo braccio anche 25-30 punti a partita. I due martelli sono l’highlander Alberto Cisolla, autentica leggenda vivente del volley italiano. L’Alberto nazionale sta vivendo una seconda giovinezza, e a 40 anni continua a dettar legge sui campi di serie A ea Lagonegro potrebbe mettere a segno i suoi 5500 punti in carriera. Il suo compagno di reparto è Sebastiano Milan, sceso dalla Superlega dove ha fatto parte anche del pacchetto schiacciatori Lube. Al centro la solidità e l’esperienza di Damiano Valsecchi e lo sloveno Dane Mijatovic. A presidio della seconda linea ci sarà il giovanissimo Leonardo Scanferla, libero classe ’98.

Cercare di ottenere punti o vittoria contro una corazzata come quella di Brescia non è mai facile, serve la partita perfetta in ogni fondamentale e anche questo potrebbe non bastare. C’è però l’arma PalAlberti, le qualità tecniche della Geosat e la convinzione che in casa altre grandi come Spoleto o Reggio Emilia hanno scricchiolato. Sicuramente da dimenticare la sconfitta contro i Lupi Santa Croce dello scorso 29 dicembre, dove i lagonegresi sono stati protagonisti solo nel primo set, perdendolo poi nelle battute finali. Secondo e terzo set Geosat al di sotto delle proprie possibilità e dunque questi saranno giorni di studio dell’avversario e di recupero delle energie in vista dell’appuntamento con la capolista del 6 gennaio. “Recuperiamo quanto di buono fatto fin ora senza troppi drammi- spiega Falabella- la classifica è ancora corta tra il 5 e 8 punti ci sono 3 punti. Queste sono gare che vanno affrontate al di là dei numeri , noi dobbiamo solo fare tesoro di quanto fatto fin ora, lavorare a testa basta e pensare a fare il nostro gioco”.