Geosat Geovertical tiene testa alla Monini, ma la vittoria è degli oleari

Partita ad altissimo contenuto e spettacolo ma condizionata troppo da errori arbitrali. Geosat sottotono solo nel primo set poi tiene testa ad una corazzata del girone che deve rincorrere per tre set gli uomini di Falabella che in molti tratti del terzo e quarto set fanno la voce grossa .

 

Falabella sceglie il solito sestetto con Pedron-Boswinkel, Marra Calonico al centro, Barreto e Del vecchio schiacciatori, Fortunato libero.

Mister Monti risponde con Zoppellari-Padura, Zamagli e Aguernier al centro, Mariani e Ottaviano schiacciatori, Santucci libero.

Inizia forte la Monini che con Aguenier al centro buca il muro lagonegrese e ben presto anche grazie al cubano Diaz,  la Monini si porta in vantaggio.  Mister Falabella scambia Fortunato con Sardanelli e sul 5-9 chiama il tempo. Boswinkel dall’altra parte della rete spinge i suoi e il vantaggio è di due sole lunghezze (11-13). Monini si fa nuovamente sotto e gli uomini di Monti arrivano a +6 lunghezze di vantaggio. Trascinati da un Padura-Diaz in grande forma nel set,  gli spoletini mantengono il vantaggio. I biancorossi provano il recupero 17-22 Falabella sceglie di far scambiare nel finale del set la diagonale con i giovani Maccabruni-Di Coste. Al rientro dei titolari in diagonale il finale ancora una volta i lagonegresi provano a metter pressione, ma il set si chiude in favore degli ospiti.

Secondo set inizia con maggiore equilibrio, rientra Fortunato e si procede punto a punto. Il primo allungo lo prova la Monini sul 9-12 e mister Falabella chiama il tempo e al rientro sceglie di scambiare Del Vecchio con il capitano Maiorana. C’è sempre equilibrio tra le due formazioni e il Lagonegro tiene testa ad una corazzata che non riesce questa volta a trovare un allungo importante come nel primo set. Nel finale del set ci mette lo zampino il direttore di gara che non segnala una doppia degli spoletini e fa infuriare il pala Alberti. Il set si chiude in favore degli ospiti ma questa volta poco hanno da recriminare i ragazzi di Falabella contro un arbitraggio poco professionale.

In un clima incandescente inizia il terzo set con due rossi in favore della Geosat Geovertical da parte del direttore di gara che richiama più volte il capitano Maiorana che cerca inutilmente spiegazioni ad una decisione molto discutibile che lascia interdetti anche gli ospiti. I lagonegresi entrano con una carica diversa e nonostante le continue interruzioni dell’arbitro che inveisce anche contro il pubblico, la Geosat si porta in vantaggio sul 8-5 con Barreto Maiorana e il solito Boswinkel che vuole il sostegno del pubblico. Mister Monti chiama il tempo ora è un’altra partita con Maiorana che mura Padura Diaz (13-6) e il tecnico spoletino lo chiama in panchina e inserisce Segoni. Su un break della Monini questa volta è Falabella a fermare il gioco per 30’’ e al rientro sono sempre i lagonegresi a condurre (17-13). Tra le fila spoletine si fa vedere il centrale francese che porta i suoi a -3 ma il vantaggio è sempre della Geosat che con il muro a tre che non lascia più passare i martelli della Monini. Si rifà così della decisione arbitrale che aveva condizionato il set precedente la Geosat Geovertical che vince il set accorcia le distanze.

Quarto set si rivede in campo il sestetto titolare della Monini con sul vantaggio della Geosat mister Monti richiama ancora una volta Padura e schiera Segoni ma i biancorossi sono sempre più padroni delle proprie capacità. Si va sul 9-4 con un ace di Calonico e Monti chiama il tempo al rientro dall’altra parte della rete Segoni sigla l’ace del 10-7 e questa volta Falabella chiama il tempo. Barreto continua a metter giù punti importanti(12-7) che affiancati al solito Boswinkel riescono a mantenere a distanza gli ospiti (18-14). Gli ospiti ancora una volta si fanno sotto con il cubano che rientra e raggiungono il minimo scarto sul 18-17. Spettacolo puro per il tutto esaurito del Pala Alberti che incita i suoi incessantemente. Sempre in vantaggio la Geovertical si fa raggiungere sul pareggio del 22° punto. Ai vantaggi più lucidi gli ospiti che riescono ad tener testa e a chiudere la gara dopo una lunghissima battaglia.

“Partita difficile con un arbitraggio che nella prima parte ha fatto un disastro- commenta Falabella – , quando giochi contro una formazione che deve vincere il campionato anche un punto può essere decisivo e la svista sul 23-24 del secondo set è stata decisiva in quel momento. La strada però è quella giusta, abbiamo tenuto botta contro una squadra attrezzatissima ed è stata prestazione ottima non è giusto- conclude Falabella- però giocare una bella pallavolo e non prendere punti,  dobbiamo esaminare la gara e continuare cosi”.

Geosat-Geovertical Lagonegro: Maccabruni , Fortunato, Calonico 14, Ribezzo, Del Vecchio1 , Pedron 2, Boswinkel 25; Turano, Di Coste , Maiorana 5, Sardanelli, Marra 5, Galabinov, Barreto 18. All. Falabella

 

Monini Marconi Spoleto: Zamagni 12, Katalan , Mariano 14, Festi 1, Cristofaletti, Zoppelari 2, Padura Diaz 14, Rosso, Di Renzo, Ottaviani 7, Segoni 5, Costanzi, Aguenier 15,  Santucci . All Monti

 

Lagonegro 14 muri, 3ace,  9 err in battuta, 46% in attacco, 51% (27%)in ricezione

Spoleto  10 muri,  7 ace, 14 errori in battuta, 43% in attacco,  58% (29%) in ricezione

 

22-25, 23-25, 25-18, 27-29

31’, 32’, 29’, 36’

Tot 2h 08’